Con l’estate tornano i profumi di basilico, salvia, rosmarino, maggiorana e molti altri ancora, che arricchiscono di sapore le nostre ricette.
Ma come fare per avere a portata di mano un piccolo giardino delle delizie sia in estate sia in inverno?
Potete piantare le piante aromatiche anche sul balcone di casa seguendo poche semplici regole:

La luce del sole è fondamentale, le nostre piantine ne hanno bisogno costantemente.
Se il vostro terrazzo è all’ombra dovrete rinunciare a basilico, salvia o rosmarino, ma potrete consolarvi con la menta, la melissa, il rafano o l’aglio orsino.

Se acquistate le piantine in vasi di plastica, rinvasatele in vasi più grandi dove abbiano più spazio per crescere e per ricevere nutrimento.

Potete piantarne di diverse qualità nello stesso vaso (per esempio maggiorana e santoreggia, timo e origano), ma state attenti alla rucola che è una pianta invasiva e ha bisogno di stare in vaso da sola. Attenzione anche alla salvia, al rosmarino e al finocchio selvatico: vanno piantate da sole in un vaso profondo almeno 40 cm visto che tendono ad espandersi molto.
Mettendo nello stesso vaso più di una tipologia aiuterete inoltre le vostre piantine a reggere meglio lo stress idrico nel caso in cui dimentichiate di innaffiarle, in pratica si divideranno il nutrimento. Innaffiatele al più presto però!

I fiori delle piante aromatiche sono commestibili e potete usarli per arricchire un’insalata estiva o per gustare in modo diverso dal solito i formaggi.

E in inverno che succede? A parte il basilico, tutte le piante aromatiche possono resistere tranquillamente anche in inverno, all’aperto, a patto che appoggiate i vasi a terra accanto ad un muro esposto a sud, per non lasciarle esposte all’aria fredda. Il prezzemolo, invece, va coperto con uno strato di tessuto non tessuto.

Verso la fine dell’estate potete approfittare delle giornate calde per essiccare una parte di erbe aromatiche. Mettetele appese a testa in giù in un posto ombroso e molto asciutto.
Conservatele poi in vasi di vetro (se sono ben asciutte) o in sacchetti di carta.
Potrete usarle per cucinare o per preparare tisane digestive alla menta, alla salvia, al finocchio selvatico.

Sperimentate!

E se volete saperne di più  vivaionaiadi.blogspot.it/

7 Commenti

  1. Joan 19 Giugno 2012 at 20:23

    grazie Ginger per i consigli e complimenti per il blog!

    Rispondi
  2. Mariella 26 Giugno 2012 at 17:39

    ottimi consigli! ti ringrazio gingerforbreakfast… tra poco mi trasferisco e nella nuova casa dove avrò un terrazzo finalmente e voglio assolutamente farlo !!!
    complimenti anche per le vostre idee e i vostri servizi…io abito vicino a Chieti e mi piacerebbe organizzare qualcosa vi scrivo in privato ciaoo

    Rispondi
    1. gingerforbreakfast - Site Author 27 Giugno 2012 at 15:52

      Ciao Mariella,
      certo, Ginger va anche in trasferta!
      a presto

      Rispondi
  3. ilaria 30 Giugno 2012 at 7:12

    ecco io pensavo che l’inverno le avrebbe accoppate tutte, invece resisteranno! bene! io metto sempre un pò di menta nella frittata, é un abbinamento corretto?

    Rispondi
    1. gingerforbreakfast - Site Author 30 Giugno 2012 at 22:52

      Ma certo!
      Menta e zucchine, menta e melanzane, mentuccia e carciofi…
      Gnam!!

      Ginger

      Rispondi
  4. Lorena 18 Luglio 2013 at 15:55

    Ho essiccato della Salvia, dopo tanti mesi si raggruppa facendo delle palline? GRAZIE

    Rispondi
    1. gingerforbreakfast - Site Author 2 Agosto 2013 at 15:59

      cosa intendi esattamente?

      Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.