Un dolce ci voleva davvero, così ecco una ricetta semplicissima per preparare un classico della cucina toscana.

Con i cantucci (e il vin santo!) si può chiudere una bella cena, ma nulla vieta di presentarli con un tè mattutino o pomeridiano.

Sono una piacevole coccola per quando si ha voglia di un “dolcetto” piccolo piccolo che non impegni troppo.

Sotto allora!

INGREDIENTI

400 g di farina

mezza bustina di lievito per dolci

220 g di zucchero

3 uova e 1 tuorlo per lucidare

la buccia grattuggiata di un’arancia (o se preferite un cucchaino di semi di anice)

150 g di mandorle non pelate

1 cucchiaino di miele

un pizzico di sale

PROCEDIMENTO

Rompete in modo grossolano la metà delle mandorle, lasciate intere il resto.

Montate le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, poi unite tutti gli altri ingredienti e impastate per bene.

Fate dei piccoli salami lunghi e stretti e leggermente schiacciati, lucidate la superficie con il tuorlo d’uovo sbattuto e infornate a 180° per 20 minuti, finchè la superficie risulterà ben dorata.

Sfornate e tagliate i salami in obliquo ottendendo la classica forma dei cantucci, spessi un dito circa.

Infornate nuovamente per biscottare i cantucci a 170° per 10 minuti.

E sono pronti!

Conservate i cantucci in una scatola di latta o in un barattolo di vetro.

3 Commenti

  1. ilaria 9 Ottobre 2012 at 12:49

    oh ginger te tu sei la migliore! grazie

    Rispondi
    1. gingerforbreakfast - Site Author 11 Ottobre 2012 at 7:41

      Provali bellina, che son proprio boni!

      Rispondi
  2. lisa 15 Ottobre 2012 at 15:24

    ero rimasta indiestro con le ricette!
    Questi li farò senz’altro, adoro le mandorle!!!! 😉

    Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.