Prosegue il mio fortunato assaggio dei cioccolati a doppia fermentazione Valrhona che Selecta mi ha fatto scoprire. Questa volta ho toccato vette impensate in effetti. La mia devozione al cioccolato fondente ha trovato la sua massima espressione in questa delizia ottenuta dall’aggiunta, in seguito alla prima fermentazione delle fave di cacao brasiliano, della polpa del frutto della passione. E allora succede qualcosa di magico.

Assaggiando ITAKUJA fondente 55% mi ha colpito l’acidità piacevolissima di questo cioccolato, così ho pensato di abbinarla ad un Rum mediamente invecchiato e al sale dolce di Cervia, creando dei tartufi croccanti che non potete perdere. Questa può essere considerata come una sorta di ricetta base, potete sostituire il Rum con del Cognac o al posto del sale aggiungere della cannella o perchè no della frutta secca tritata, pistacchi o noci sarebbero l’ideale.

Insomma potete sbizzarrirvi con questi tartufi…semplicissimi da preparare e di una bontà, ma di una bontà!

TARTUFI CROCCANTI DI CIOCCOLATO ITAKUJA E SALE DOLCE DI CERVIA

INGREDIENTI per circa 25/30 pezzi

350 g di cioccolato ITAKUJA

100 g di crème fraiche

3 cucchiai di Rum ambrato

PROCEDIMENTO

Scaldate a fuoco dolce in una casseruola la crème fraiche e una volta che si è ammorbidita unite 200 g di cioccolato ITAKUJA spezzettato. Lasciatelo sciogliere mescolando. Togliete dal fuoco e aggiungete il Cognac. Fate amalgamare perfettamente e mettete a rassodare in frigo ma fate attenzione che la crema non si solidifichi troppo.

Una volta che la crema è soda ma malleabile formate delle piccole palline con le mani, lavorando il composto velocemente. Mettete di nuovo in frigo a raffreddare per bene e nel frattempo sciogliete a bagnomaria i restanti 150 g di cioccolato ITAKUJA in un contenitore stretto e alto che vi faciliti nella procedura di ricopertura. Togliete i tartufi dal frigo e infilzateli con uno stuzzicadenti. Immergeteli nel cioccolato fuso e fatene sgocciolare l’eccesso. Cospargete i tartufi di un pizzico di sale di Cervia, posizionateli su un pirottino e riponeteli di nuovo in frigo fino al momento di servirli.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.